Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Referendum popolari abrogativi del 12 e 13 giugno 2011

APPROFONDIMENTI

urna

 

AFFLUENZA VOTANTI
Definitiva aggiornata alle ore 15.00
di lunedì 13 giugno 2011

 

RISULTATI DEGLI SCRUTINI

elezioni

 

Domenica 12 giugno 2011 dalle ore 8.00 alle ore 22.00 e lunedì 13 giugno 2011 dalle ore 7.00 alle ore 15.00, gli elettori italiani sono chiamati ad esprimere il loro parere rispondendo a quattro quesiti :

  • Referendum n. 1
    Colore scheda: rosso
    Titolo: Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Abrogazione.
    Descrizione: Il quesito prevede l’abrogazione di norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei servizi pubblici locali a operatori economici privati.
    Testo: Volete voi che sia abrogato l'art. 23-bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 recante «Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria», convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, come modificato dall'art. 30, comma 26, della legge 23 luglio 2009, n. 99, recante «Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia», e dall'art. 15 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, recante «Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della corte di giustizia della Comunità europea», convertito, con modificazioni, dalla legge 20 novembre 2009, n. 166, nel testo risultante a seguito della sentenza n. 325 del 2010 della Corte costituzionale?
  • Referendum n. 2
    Colore scheda: giallo
    Titolo: Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma.
    Descrizione: Il quesito propone l’abrogazione delle norme che stabiliscono la determinazione della tariffa per l’erogazione dell’acqua, il cui importo prevede attualmente anche la remunerazione del capitale investito dal gestore.
    Testo: Volete voi che sia abrogato il comma 1 dell'art. 154 (Tariffa del servizio idrico integrato) del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante «Norme in materia ambientale», limitatamente alla seguente parte: «dell'adeguatezza della remunerazione del capitale investito»?
  • Referendum n. 3
    Colore scheda: grigio
    Titolo: Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme.
    Descrizione: Il quesito propone l’abrogazione delle nuove norme che consentono la produzione nel territorio nazionale di energia elettrica nucleare.
    Testo: Volete voi che siano abrogati i commi 1 e 8 dell'articolo 5 del decreto-legge 31/03/2011 n.34 convertito con modificazioni dalla legge 26/05/2011 n.75?
  • Referendum n. 4
    Colore scheda: verde
    Titolo: Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale.
    Descrizione: Il quesito propone l’abrogazione di norme in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale.
    Testo: Volete voi che siano abrogati l'art. 1, commi 1, 2, 3, 5 e 6, e l'art. 2 della legge 7 aprile 2010, n. 51, recante «Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza», quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 13-25 gennaio 2011 della Corte costituzionale?

 


Come si vota

Per votare è necessario presentare un documento di riconoscimento e la tessera elettorale, sulla quale è indicato il numero e l'indirizzo del seggio elettorale presso il quale votare. Come per ogni altra consultazione elettorale e referendaria nel caso di smarrimento o mancata ricezione della tessera elettorale, la stessa può essere richiesta all'ufficio elettorale del Comune anche negli orari in cui sono aperti i seggi.

L'elettore ha la facoltà di votare per uno o alcuni dei quesiti referendari.

Affinché il referendum sia valido, deve recarsi alle urne il 50% più uno degli aventi diritto al voto.

Se vince il , vengono abrogate le norme sottoposte a referendum, se vince il NO, rimangono in vigore le norme oggetto del quesito.

 

Sezioni

Il territorio del Comune di Guspini è suddiviso in 14 sezioni elettorali; ogni sezione comprende alcune aree di circolazione (corsi, vie, piazze, vicoli, larghi, ecc.) comprese in una determinata parte del Comune.

Tutti gli elettori di una certa zona, come risulta dall'indirizzo riportato sulle liste generali, sono assegnati alla stessa sezione. Gli elettori residenti all'estero sono iscritti nella sezione elettorale della quale fa parte l'indirizzo dell'ultima residenza in Italia.

Le 14 sezioni elettorali del Comune di Guspini sono così dislocate:

  • Sezioni n. 1 - 2 - 3 - 4 - 5
    presso le Scuole Elementari "Grazia Deledda" in Via Deledda.
  • Sezioni n. 6 - 7 - 8 - 9
    presso le Scuole Elementari "Sebastiano Satta" in Via Satta.
  • Sezioni n. 10 - 11 - 12
    presso le Scuole Materne "Gianni Rodari" in Via Togliatti.
  • Sezione n. 13
    presso le ex Scuole Elementari nel Borgo Sa Zeppara.
  • Sezione n. 14
    presso le ex Scuole Elementari nella Località Montevecchio.

 

Comune di Guspini - via Don Minzoni, 10 - 09036 Guspini (VS) | protocollo@pec.comune.guspini.vs.it | p.iva 00493110928 | Credits | ConsulMedia 2009 |