Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Io non rischio

APPROFONDIMENTI

 Pubblicità

locandina-a4

Io non rischio

7 ottobre 2016

Per il sesto anno consecutivo il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il weekend del 15 e 16 ottobre 7.000 volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” in circa 700 piazze distribuite su tutto il territorio nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

A poco meno di due mesi dal sisma che ha colpito il centro Italia il mondo del volontariato, che insieme al Servizio Nazionale della Protezione Civile è in prima linea nella gestione dell’emergenza, si farà portavoce delle buone pratiche di prevenzione dei rischi.

Sabato 15 e domenica 16 ottobre, in contemporanea con altre piazze in tutta Italia, i volontari dell’associazione Gentilis partecipano alla campagna con un punto informativo “Io non rischio” allestito a Guspini, in Piazza XX Settembre, per incontrare la cittadinanza, consegnare materiale informativo e rispondere alle domande su cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio alluvione.

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica. L’edizione 2016 coinvolge volontari e volontarie appartenenti alle sezioni locali di 27 organizzazioni nazionali di volontariato di protezione civile, nonché a gruppi comunali e associazioni locali.

DOCUMENTI DISPONIBILI

Locandina

Pubblicità

Po su de ses annus de sighiu su voluntariau de Protetzioni Civili, is istitutzionis e su mundu de sa circa scientífica si impignant imparis in una campàngia de comunicatzioni natzionali apitzus de is arriscus naturalis chi interressant su Stadu cosa nosta. S'acabbu de cida de su 15 e 16 de Meseladàmini 7.000 voluntàrius e voluntàrias de Protetzioni Civili aprontant puntus informativus "Io non rischio" in prus o mancu 700 pratzas ispartzinadas in totu su territóriu natzionali po ispainai sa cultura de sa preventzioni e sensibbilizai is citadinus apitzus de s'arriscu de terremotu, de s'arriscu de unda e de maremotu.
A nimmancu duus mesis de su terremotu chi at fertu su centru Itàlia su mundu de su voluntariau, chi imparis a su Servítziu Natzionali de Protetzioni Civili est in primu línia in sa gestioni de s'emergéntzia, si fait portaboxi de is pràtigas bonas de preventzioni de is arriscus.
Sàbudu 15 e domínigu 16 de Meseladàmini, in su matessi momentu cun àteras pratzas in totu Itàlia, is voluntàrius de s'assótziu "Gentilis" pigant parti a sa campàngia cun unu puntu informativu "Io non rischio" aprontau in Gùspini, in Pratza XX Settembre, po atobiai is citadinus, intregai su materiali informativu e arraspundi a is preguntas apitzus de ita donniunu de nosu podit fai po smenguai s'arriscu de unda.
"Io non rischio" – campàngia nàscia in su 2011 po sensibbilizai sa populatzioni apitzus de s'arriscu de terremotu – dda prumovit su Dipartimentu de sa Protetzioni Civili cun "Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze", "Ingv – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia" e "Reluis – Rete dei laboratori Universitari di Ingegneria Sismica". S'inserta de s'arriscu maremotu e de s'arriscu de unda at biu interessaus "Ispra – Istitutosuperiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale", Ogs – Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale"; "AiPO – Agenzia Interregionale per il fiume Po", "Arpa Emilia – Romagna", "Autorità di Bacino del fiume Arno", "CamiLab – Università della Calabria", "Fondazione Cima" e "Irpi – Istituto di ricerca per la Protezione idrogeologica". S'editzioni 2016 interessat voluntàrius e voluntàrias chi faint parti de is setzionis localis de 27 organizatzionis natzionalis de voluntariau de Protetzioni Civili e a grupus comunalis e a assótzius localis.

Altre notizie - Archivio

Comune di Guspini - via Don Minzoni, 10 - 09036 Guspini (VS) | protocollo@pec.comune.guspini.vs.it | p.iva 00493110928 | Credits | ConsulMedia 2009 |