Comune di Guspini

Comune di Guspini

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

null

 
CHE COS’E’ L’IMU
L’IMU, “Imposta MUnicipale propria”, è una nuova imposta comunale introdotta dapprima con gli artt.8, 9 e 14 del D.Lgs.n°23 del 2011, che contiene la disciplina che ha dato origine all’imposta, la cui applicazione è stata successivamente anticipata al 1 gennaio 2012 con l’art.13 del D.L.n°201 6 dicembre 2011, convertito in legge con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n°214. La nuova imposta sostituisce la vecchia ICI e la componente immobiliare dell’IRPEF e delle relative addizionali dovute per gli immobili non locati.L’imposta interessa i fabbricati, quindi l’unità immobiliare iscritta o che deve essere iscritta in catasto (ivi compresi i fabbricati costruiti in dispregio delle normative urbanistiche), compresa l’abitazione principale e sue pertinenze;i fabbricati rurali; le aree fabbricabili; i terreni.
 
CHI DEVE PAGARE l’IMU
L’IMU deve essere pagata da tutti i proprietari di immobili residenziali, commerciali e terreni agricoli, i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, superficie, enfiteusi), gli utilizzatori con contratti di leasing finanziario e i concessionari di beni demaniali. Quindi nel caso di immobile dato in affitto, a pagare l’IMU è il proprietario e non chi ci abita in affitto.
 
ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE
Si precisa che per ABITAZIONE PRINCIPALE si intende l’immobile iscritto o iscrivibile nel Catasto Edilizio Urbano come UNICA UNITA’ IMMOBILIARE nel quale il possessore DIMORA ABITUALMENTE E RISIEDE ANAGRAFICAMENTE.
Si considerano pertinenze di abitazione principale: 1 solo bene in C2 (deposito, magazzino) - 1 solo bene in C6 (rimessa, garage,….) - 1 solo bene in C7 (tettoia chiusa, aperta)
 
RIDUZIONI E DETRAZIONI
Riduzioni e detrazioni previste dalla Legge:
- la detrazione per l'abitazione principale dei residenti e relative pertinenze, fino a concorrenza del suo ammontare, è fissata per legge in € 200,00 rapportate al periodo dell'anno durante il quale si protrae la destinazione.
- la detrazione si applica anche: alle cooperative edilizie a proprietà
 
indivisa, agli alloggi I.A.C.P.
Per gli anni 2012 e 2013 è prevista un'ulteriore detrazione di € 50,00 per ciascun figlio fino al compimento dei 26 anni purché dimorante abitualmente e residente nell'abitazione principale.
- l'ulteriore detrazione per i figli non può superare € 400,00.
 
Fabbricati inagibili/inabitabili
Nel caso di fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni, la base imponibile è ridotta del 50 per cento. Per poter accedere alla riduzione di base imponibile, l’inagibilità o inabitabilità è accertata dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione. In alternativa, il contribuente ha facoltà di presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 28 dicembre 2000, n. 445.
 
Pagamento dell’IMU per la casa coniugale
in caso di coniugi separati
Con le modifiche introdotte dal decreto legge n.16/2012, ai fini IMU, l’assegnazione della casa coniugale al coniuge in sede di separazione o divorzio, si intende effettuato a titolo di diritto di abitazione e pertanto costituisce presupposto per il pagamento dell’IMU. Il coniuge assegnatario dell’abitazione è quindi obbligato dalla legge al pagamento dell’IMU, a prescindere dall’effettivo possesso dell’immobile, per tutta la durata dell’assegnazione.
  
MODALITA' DI VERSAMENTO IMU PER SOGGETTI NON RESIDENTI IN ITALIA

 I contribuenti non residenti nel territorio dello Stato devono versare l'imposta municipale propria (IMU), calcolata seguedo le disposizioni generili illustrate nella circolare n.3/DF deòl 18 maggio 2012.

Per le modalità di pagamento si rinvia a quanto chiarido dalla citata circolare al paragrafo 10.
Nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24 per effettuare i versamenti IMU dall'estero, occorre provvedere nei modi seguenti:

- per la quota riservata al Comune di Guspini, i contribuenti devono effettuare un bonifico direttamente in favore di Comune di Guspini servizio tesoreria ( codice BIC BPMOIT22XXX), utilizzando il codice IBAN IT89L0101543900000070188769

- per la quota riservata allo Stato, i contribuenti devono effettuare un bonifico direttamente in favore della Banca d'Italia (codice BIC BITAITRRENT), utilizzando il codice IBAN IT02G0100003245348006108000.

 

La copia di entrambe le operazioni deve essere inoltrata al Comune per i successivi controlli.

 

Come causale dei versamenti devono essere indicati:
• il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;
• la sigla "IMU", il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili e i relativi
codici tributo indicati nella risoluzione dell'Agenzia delle entrate n. 35/E del 12 aprile 2012;
• l'annualità di riferimento;
• l'indicazione "Acconto" o "Saldo" nel caso di pagamento in due rate. Se il contribuente, per l'abitazione principale, sceglie di pagare l'IMU in tre rate deve indicare se si tratta di "Prima rata", "Seconda rata" o "Saldo".

 

programma di calcolo IMU 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Notizie tematiche

Tasi

14 giugno 2017 - Scadenza IMU e TASI 2017

Il 16 giugno scadono i termini per il pagamento dell'acconto IMU e Tasi (Tributo Servizi Indivisibili) dovuta per il comune di Guspini. ... Leggi: Scadenza IMU e TASI 2017

Modulistica

09 gennaio 2017 - Scadenza tasse e tributi comunali

Il 31 gennaio è il termine ultimo di pagamento della tassa di occupazione suolo pubblico (TOSAP) e dell'imposta sulla pubblicità relativa a esposizioni con pagamento annuale, entrambe per l'anno 2017. ... Leggi: Scadenza tasse e tributi comunali

30 novembre 2016 - Scadenza IMU e TASI 2016

Il 16 dicembre scadono i termini per il pagamento del saldo IMU e Tasi (Tributo Servizi Indivisibili) dovuta per il comune di Guspini. ... Leggi: Scadenza IMU e TASI 2016

 

Comune di Guspini - via Don Minzoni, 10 - 09036 Guspini (VS) | protocollo@pec.comune.guspini.vs.it | p.iva 00493110928 | Credits | ConsulMedia 2009 |